[158] A causa dell'elevato costo del loro equipaggiamento e della loro armatura, i catafratti erano reclutati tra gli aristocratici che, in cambio dei loro servigi, ottenevano un certo livello di autonomia a livello locale dai re arsacidi. L'aumento dell'aggressività romana può essere spiegata in parte dalle riforme militari di Roma. Vologeso, re de' Parti Alt ernative. 116 - 117 ?? [176] Più tardi, il "re dei re", Volagase I, fondò nelle vicinanze una nuova e terza città chiamata Vologesocerta. "[212] In linea con le tradizioni achemenidi, immagini in rilievo sulla roccia di re arsacidi vennero scavate sul Monte Behistun, dove Dario I di Persia (r. 522–486 a.C.) aveva fatto incidere le iscrizioni regali. Nel 177–176 a.C. la confederazione nomade Xiongnu scacciò gli Yuezhi dalle loro terre, corrispondenti all'odierna provincia di Gansu in Cina nordoccidentale;[35] gli Yuezhi di conseguenza migrarono ad occidente in Bactria e scacciarono le tribù Saka (Sciti), a loro volta costrette a spostarsi ulteriormente ad occidente, dove invasero le frontiere nordorientali dell'Impero partico. Con l'arte partica, al contrario, la frontalità divenne il trattamento normale della figura. Primo sovrano arsacide ad assumere l'antico titolo, Figlio di Artabano I. Reintrodusse il titolo di Re dei Re, usato dopo di lui fino alla fine della. [171] L'uso di rappresentare nella monetazione i re arsacidi con indosso il bašlyk persistette fino ai primi anni di regno di Mitridate I: le monete dell'ultima parte del suo regno lo mostrano indossare per la prima volta il diadema regale ellenistico. [96] Deceduto Artabano nel 38 d.C., scoppiò una lunga guerra civile tra il successore di diritto Vardane I e suo fratello Gotarze II. [48] Per questi motivi, dalla metà del I secolo a.C. in poi, la corte arsacide si concentrò soprattutto sull'obiettivo di rendere sicura la frontiera occidentale, minacciata da Roma. Il suo regno ha visto una marcata rinascita delle antiche usanze iraniane e una forte reazione contro l'ellenismo. ca.). Figlio di Priapatius. 123-87 a. C.). Gli hanno sequestrato il trono insieme al figlio Fraate V. Figlio di Fraate IV e Musa. Descrizione. [145] Come accadde con i Tolomei d'Egitto, vi furono anche casi di re arsacidi che si sposarono con le proprie nipoti o addirittura con la propria sorellastra; la Regina Musa addirittura sposò suo figlio, sebbene questo fosse un caso estremo e isolato. 1775-01-22 in Florence: Teatro della Pergola A 1776-05-30 in Naples: Teatro di San Carlo B: Librettist Apostolo Zeno: Language Italian Composer Time Period Comp. [255] Tuttavia, potrebbe anche essere una translitterazione di "Arsace", il fondatore eponimo della dinastia. [126], Il successore di Traiano Adriano (r. 117–138) riportò sull'Eufrate la frontiera romano-partica, scegliendo di rinunciare alla conquista della Mesopotamia a causa delle risorse militari limitate di Roma. [54], Tigrane minore, figlio di Tigrane II, dopo un tentativo fallito di usurpazione del trono armeno ai danni del padre, fuggì presso Fraate III convincendolo a marciare contro la nuova capitale dell'Armenia, Artaxarta. [53] Quando il comandante romano Lucullo marciò contro la capitale dell'Armenia Tigranocerta nel 69 a.C., Mitridate VI e Tigrane II implorarono l'aiuto di Fraate III (r. c. 71–58 a.C.). [257] Esse forniscono informazioni sulle migrazioni nomadi che condussero alle prime invasioni della Partia ad opera dei Saka, nonché informazioni politiche e geografiche di gran valore. [123] La sua ritirata era—nelle sue intenzioni—solo temporanea, intendendo egli rinnovare l'attacco alla Partia nel 118 e "rendere realtà la sottomissione dei Parti",[124] ma Traiano si spense improvvisamente nell'agosto 117. Deposto brevemente dai romani nel 116–117. Tuttavia, uno dei legati di Crasso, sospettando un tranello, tentò di fermarlo mentre cavalcava verso l'accampamento di Surena, e nella lotta conseguente il triumviro fu ucciso. [43] Dopo che Mitridate espanse i domini dei Parti ancora più ad occidente, occupando Dura-Europos nel 113 a.C., venne coinvolto in un conflitto contro il Regno di Armenia. I Romani liberarono un principe ostaggio, Tiridate III, affinché governasse la Partia come alleato di Roma. Qui Mitridate trattò il suo prigioniero con grande ospitalità, consentendogli di sposare finanche sua figlia, la principessa partica Rhodogune. [163] Questo tipo di abbigliamento viene comunemente mostrato nelle monete partiche di metà I secolo a.C.[164], Nel corso di scavi archeologici ad Hatra, nell'Iraq nordoccidentale, sono state rinvenute delle sculture partiche che mostrano alcuni esempi di abbigliamento partico: in tali sculture i Parti della regione sono rappresentati indossare il tipico abito partico (qamis), abbinato con pantaloni e abbellito da ornamenti vari. Figlio di Mitridate II. Di seguito la risposta corretta a FU RE DEI PARTI Cruciverba, se hai bisogno di ulteriore aiuto per completare il tuo cruciverba continua la navigazione e prova la nostra funzione di ricerca. Fu per la prima volta sotto quel Mitridate I che il regno dei Parti comprendeva l'Iran, trasformandosi così in un impero. [168], Le donne ricche sono rappresentate nelle sculture partiche indossanti vesti con le maniche lunghe, abbellite con collane, orecchini, braccialetti, e copricapi intrecciati. I due firmarono un trattato che stabiliva che il fiume sarebbe stato il confine tra la Partia e Roma, anche se Rose Mary Sheldon sostiene che Silla avesse solamente l'autorità di comunicare queste condizioni a Roma. With our friendly, small-town charm and an ever-growing community of diverse businesses, El Segundo is a thriving coastal community and 5.5 square mile economic powerhouse. Ricerca - Avanzata Parole. Se il Co.re.com ritiene ammissibile la domanda, entro 10 giorni lavorativi dal ricevimento, comunica alle parti l'avvio della procedura per l'esperimento del tentativo di conciliazione; se, invece, la domanda è inammissibile, entro 10 giorni ne dà comunicazione al richiedente. Fraate I governò la Partia senza alcun interferenza seleucide. Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 14 dicembre 2020 alle 22:10, This page is based on the copyrighted Wikipedia article. [17], Negli anni successivi, Arsace consolidò la sua posizione in Partia e in Ircania approfittando del fatto che i Seleucidi erano impegnati in una guerra contro il re ellenistico dell'Egitto Tolomeo III Euergete (r. 246–222 a.C.), che tra l'altro aveva invaso la Siria stessa, e dunque non potevano concentrare le loro attenzioni sulle province orientali del loro impero. Our Toyota Dealership is easy to find on Lincoln Blvd and is conveniently located near Venice Beach, Culver City, Santa Monica, Manhattan Beach, and West Los Angeles. Plinio racconta che il commercio era fiorente, prima di tutto tra Romani e Parti: «Nel loro insieme gli Arabi sono ricchissimi. [117] Le sue armate, condotte da Lusio Quieto, riuscirono inoltre nell'impresa di espugnare Nisibi; questa occupazione era essenziale per assicurarsi il controllo delle vie maggiori lungo la pianura settentrionale mesopotamica. Best Dining in El Segundo, California: See 5,170 Tripadvisor traveler reviews of 175 El Segundo restaurants and search by cuisine, price, location, and more. Tuttavia, arrivarono troppo in ritardo per essere impiegate nel conflitto. Gan visitò la corte di Pacoro II a Hecatompylos prima di partire per Roma. [191] Tuttavia, è noto da fonti cinesi che alcuni monaci buddhisti partici rivestirono un ruolo determinante nella diffusione del Buddhismo in Cina: viene menzionato ad esempio Ān Shìgāo (II secolo d.C.), nobile partico e monaco buddhista, che viaggiò fino a Luoyang nella Cina Han come missionario buddhista e tradusse alcuni sutra del canone buddhista in Cinese. 123) descrive scambi diplomatici, come l'invio di doni esotici alla corte Han durante il regno di Mitridate II, ma fornisce anche altre informazioni di grande valore sui tipi di colture agricole coltivate in Partia, sulla produzione del vino dall'uva, sul commercio itinerante, e sulle dimensioni e sull'ubicazione del territorio dei Parti. Fu il primo re dei Parti — Soluzioni per cruciverba e parole crociate. [52] In seguito allo scoppio della Terza guerra mitridatica, Mitridate VI del Ponto (r. 119–63 a.C.), alleato del re d'Armenia Tigrane II, chiese ai Parti aiuti contro Roma, ma Sanatruce rifiutò di intervenire nel conflitto. [149] Alcuni nobili erano consiglieri di corte del re, altri erano sacerdoti. [259], Inizi dell'Impero dei Parti (dal 247-171 a.C.), Parti, Roma e la questione armena (92 a.C. - 31 a.C.), Pace con Roma, intrighi di corte e contatti con generali cinesi (31 a.C. - 58 d.C.), Continuazione delle ostilità e declino dei Parti (58 - 224), Fine degli Arsacidi: i Sasanidi (dal 224/226), Limb gigantism, neurofibromatosis and royal heredity in the Ancient World 2500 years ago: Achaemenids and Parthians, Journal of Plastic Reconstructive & Aesthetic Surgery, Silk Road Studies: Nomads, Traders, and Holy Men Along China's Silk Road, The Political History of Iran Under the Arsacids, The Age of the Parthians: The Ideas of Iran, The Iranian Revival in the Parthian Period, A Biographical Dictionary of Later Han to the Three Kingdoms (23–220 AD), Cambridge History of China: the Ch'in and Han Empires, 221 B.C. Consequently, it can easier to avoid the subject of DEI unless absolutely necessary. A quest'ultimo fu garantito il titolo di re (in greco antico: basileus) in cambio della sua sottomissione a Antioco III e del riconoscimento della sua superiorità. [200] Oltre alla seta, i beni partici comprati dai mercanti romani comprendevano anche ferro dall'India, spezie, e cuoio fine. [178] Si estendeva dal Golfo Persico, a sud, al Mare Ircanio ed alla catena del Caucaso, a nord. Dopo aver sconfitto quest'ultimo, i due ottennero il diritto di governare la regione da Artabano II, che temeva ulteriori rivolte in quel luogo. [142] Tuttavia, i satrapi di epoca partica governavano territori più piccoli, e probabilmente godevano di minor prestigio e influenza rispetto ai loro predecessori achemenidi. Figlio di Osroè I. Cresciuto brevemente come re cliente dei Parti dall'imperatore romano. [153], L'Impero partico non disponeva di un esercito permanente, sebbene fosse in grado di arruolarne uno in modo assai rapido in momenti di gravi crisi. [212] I re arsacidi scelsero nomi tipicamente zoroastriani per sé stessi, alcuni dei quali presi dallo "sfondo eroico" dell'Avestā, secondo V.G. Dopo essere asceso al trono, Fraate IV eliminò i principali rivali al trono uccidendo o esiliando i suoi fratelli. Salì al trono con l'aiuto del, Figlio di Orodes II. [164] Vologase I fu il primo arsacide a far apparire sulle monete da lui fatte battere delle scritte in caratteri partici e in lingua partica insieme al greco, ormai non più compreso dalla maggior parte della popolazione. In pochi anni la maggior parte del territorio sasanide venne annesso al Califfato islamico e nel 651, con la morte dell'ultimo sovrano sasanide, si concluse la conquista islamica della Persia. [178], Nell'Impero partico, essendo eterogeneo sia dal punto di vista politico che da quello di vista culturale, erano diffuse diverse religioni, tra cui le più diffuse erano quelle politeiste greca e persiana. I Sasanidi non solo avrebbero assunto l'eredità dei Parti come nemesi persiana di Roma, ma avrebbero inoltre tentato di restaurare gli antichi confini dell'Impero achemenide conquistando per un breve periodo la Siria, parte dell'Anatolia, e l'Egitto a danni dell'Impero romano d'Oriente durante il regno di Cosroe II (r. 590–628). Figlio di Vologases V. Re incontrastato fino al 213, quando si ribellò suo fratello Artabano IV, che nel 216 aveva il controllo della maggior parte dell'impero. Quando vi ritornò nella primavera del 38 a.C., si scontrò con Ventidio nella Battaglia del Monte Gindaro, a nordest di Antiochia. [125] Tuttavia, solo gli storici del IV secolo Eutropio e Festo sostengono che tentò di istituire una provincia romana di "Assiria". [93], Sebbene in pace con la Partia, Roma continuava ad interferire nei suoi affari. Fu re dei Parti — Soluzioni per cruciverba e parole crociate. In passato, sulla base dell'autorevole parere dello studioso polacco Jozef Wolski, la versione di Arriano è stata respinta a favore del racconto di Giustino da molta della storiografia moderna, per la quale Tiridate I era da considerarsi un sovrano leggendario e Arsace I avrebbe in realtà regnato dal 246 a.C. fino al 211 a.C., succeduto dal figlio Arsace II. [188] La corte sasanide avrebbe in seguito adottato lo Zoroastrismo come religione ufficiale di stato dell'Impero. [7] La scarsa attenzione dedicata alle province orientali del loro impero dai sovrani seleucidi di Siria permise al satrapo Andragora di rivoltarsi e separare la Partia dal resto dell'Impero intorno al 247 a.C.; poco tempo dopo, intorno al 238 a.C., la Partia fu invasa dai Parni, condotti da Arsace I, che deposero Andragora e si impadronirono della regione, fondando così l'Impero partico, come narrato dallo storico romano Giustino: «Hic solitus latrociniis et rapto vivere accepta opinione Seleucum a Gallis in Asia victum, solutus regis metu, cum praedonum manu Parthos ingressus praefectum eorum Andragoran oppressit sublatoque eo imperium gentis invasit.», «(Arsace) era dedito a una vita di saccheggi e di ruberie quando, ricevuta la notizia della sconfitta di Seleuco contro i Galli, non avendo più paura del re, attaccò i Parti con una banda di predoni, rovesciò il loro prefetto Andragora, e, dopo averlo ucciso assunse il comando sulla nazione», Il perché la corte arsacide abbia scelto retroattivamente il 247 a.C. come il primo anno dell'era arsacide non è chiaro. [224] Il motivo comune del periodo sasanide consisteva in due cavalieri impegnati in un combattimento con le lance e fece la sua prima comparsa nei bassorilievi partici sul Monte Behistun. Gioielli d'oro partici rinvenuti in un sito di sepoltura a Ninive (presso l'odierna Mosul, in Iraq (2). There are lots of similarities, overlap, and of course differences and nuances within those differences. [133] Dopo questa sconfitta, il nuovo imperatore Macrino (r. 217–218) fu costretto a firmare una costosa pace con i Parti con la quale i Romani accettarono di pagare più di duecento milioni di denarii più ulteriori doni. [246] I Romani in genere dipingevano i Parti come guerrieri fieri ma anche come popolo culturalmente raffinato; l'inclusione di ricette di pietanze tipicamente partiche nel manuale di ricette del buongustaio romano Apicio esemplifica l'ammirazione da parte dei Romani per la cucina partica. Si ha così, per esempio, un rinnovato interesse per il mondo animalistico … [33] Nella primavera del 129 a.C., i Medi erano in rivolta aperta contro Antioco, il cui esercito aveva causato l'esaurimento delle risorse agricole durante l'inverno. [180] Tuttavia vi è evidenza che Vologese I favorì la presenza di sacerdoti magi zoroastriani a corte e promosse la redazione dei testi sacri dello Zoroastrismo che successivamente formarono l'Avestā; va tuttavia osservato che la maggioranza degli specialisti in materia è incline a respingere la teoria che un testo scritto dell'Avesta esistesse già in epoca arsacide, asserendo, invece, che i contenuti di questi testi sacri venissero trasmessi, almeno inizialmente, per via orale. [250], La storia dei Parti può essere ricostruita anche attraverso la tradizione storica cinese. Poco tempo dopo, Ardashir I, il capo locale iranico di Persis (la regione della Perside, diventato in epoca islamica Fārs, in Iran) da Istakhr cominciò a sottomettere i territori circostanti a scapito del dominio arsacide. [87] Quando Fraatace salì al trono come Fraate V (r. c. 2 a.C. – 4 d.C.), Musa sposò suo figlio e regnò con lui. [211], Sulle sue monete, Arsace I è rappresentato con un aspetto simile ai satrapi achemenidi. [107] Tuttavia, i successi di Corbulone furono compromessi dal suo successore Lucio Cesennio Peto, il quale non riuscì a tener testa alla controffensiva partica: sonoramente sconfitto dai Parti, fu costretto ad evacuare l'Armenia fuggendo in Cappadocia. [34], Mentre i Parti riconquistavano i territori perduti in occidente, un'altra minaccia sorse ad oriente. [249] In minor dettaglio, diverse notizie importanti sulla storia dei Parti sono fornite nelle opere di Marco Giuniano Giustino, Strabone, Diodoro Siculo, Plutarco, Cassio Dione, Appiano, Flavio Giuseppe, Plinio il Vecchio, e Erodiano. Secondo A. Shahbazi, Arsace "deliberatamente diverge dalle monete seleucidi per enfatizzare le sue aspirazioni nazionalistiche e regali, e si autodefinisce Kārny/Karny (Greco: Autocratos), un titolo già impiegato dai supremi generali achemenidi, come Ciro il Giovane. La successiva mossa di Antonio fu di invadere la Media Atropatene (moderno Azerbaigian), governata dall'alleato della Partia Artavasde I di Media Atropatene, con l'intenzione di espugnarne la capitale Praaspa, l'ubicazione della quale è ancora ignota. [113] Tuttavia i Romani, malgrado il loro progressivo rafforzamento, guadagnarono ben poco territorio nel corso di queste invasioni. [227] Anche se l'uso della frontalità nei ritratti era una vecchia tecnica artistica già in uso prima del periodo partico, la frontalità partica era contraddistinta da tratti innovativi, come spiegato da Daniel Schlumberger:[228], «'Parthian frontality', as we are now accustomed to call it, deeply differs both from ancient Near Eastern and from Greek frontality, though it is, no doubt, an offspring of the latter. [161], Le dimensioni dell'esercito partico sono ignote, come anche l'ammontare della popolazione totale dell'Impero. [253] I Cinesi chiamavano la Partia Ānxī (Cinese: 安息), bisillabo che in cinese antico si pronunciava *ʔˁan*sək,[254] termine forse derivante dal nome greco della città partica Antiochia in Margiana (Greek: Αντιόχεια της Μαργιανήs). [190], Vi è scarsa evidenza archeologica per la diffusione del Buddhismo dall'Impero Kusana all'Iran vero e proprio; secondo Emmerick, "su basi archeologiche sembra possibile dedurre che non fiorì mai a ovest della linea congiungente Balch con Qandahar", implicando che la diffusione del Buddhismo nell'Impero partico fu limitata alle regioni orientali. [143] Durante il periodo seleucide, il trend delle dinastie locali regnanti con una certa semiautonomia dal governo centrale, e talvolta ribelli, divenne comune, un fatto che si rifletté sul tardo stile di governo partico. [177], L'Impero dei Parti era composto da diciotto regni al tempo di Plinio il Vecchio (I secolo d.C.). At Marina del Rey Toyota, we’re honored to serve drivers around Los Angeles. L'Impero partico (247 a.C. – 224 d.C.) o arsacide fu una delle potenze politiche e culturali iraniche nell'antica Persia. [84] I Parti consideravano questo scambio un piccolo prezzo da pagare per riavere indietro il principe. INCREDIBILE SCOPERTA ALLA REGGIA DI CASERTA Da Rete due Sicilie Durante i lavori di manutenzione, ripristino e riorganizzazion e dei percorsi nella Reggia di Caserta è stata ritrovata una saletta con una specie di montacarichi del Settecento che serviva a trasportare subito le vivande calde dalle sottostanti cucine alla sala da pranzo del Re. [144], Alla testa del governo partico vi era il Re dei Re; egli manteneva relazioni poligame, ed era in genere succeduto dal figlio primogenito. [173], Il territorio originario dei Parti, denominato Partia, era circondata interamente dal deserto. [156], Il reparto principale dell'esercito dei Parti era costituito dai catafratti, reggimenti di cavalleria pesante costituiti da uomini e cavalli indossanti maglie di ferro. Durante la sua campagna, a Traiano fu garantito il titolo di Parthicus dal Senato e monete furono coniate proclamando la conquista della Partia. [256] Le opere storiche cinesi di qualche utilità per ricostruire la storia dei Parti comprendono lo Shiji (Memorie storiche) di Sima Qian, lo Han shu (Libro [storico] degli Han) di Ban Biao, Ban Gu, e Ban Zhao, e lo Hou Han shu (Libro degli Han posteriori) di Fan Ye. Zillow has 73,651 homes for sale in California. [206] Consapevoli di entrambe le radici ellenistica e persiana della loro sovranità, i re arsacidi si autoproclamarono Re dei Re (come la precedente dinastia persiana degli Achemenidi) e filelleni ("amici dei Greci"). 110 - 147 147 Cause sconosciute. [116] L'Imperatore romano Traiano (r. 98–117) fece uccidere il candidato partico al trono, Parthamasiris, nel 114, rendendo l'Armenia una provincia romana. [130] I Romani conservarono comunque il possesso della città di Dura-Europos. Contenitore del II secolo a.C. d'argento dorato, ellenistico-partico. Fraate tuttavia rifiutò tali condizioni di pace, salvo il concedere la libertà a Demetrio, che inviò in Siria. [50] La vittoria della Partia cementò la sua reputazione come potenza almeno pari a Roma. [223] Motivi geometrici e stilizzati di piante vennero usati anche su pareti di stucco e gesso. Sotto Mitridate I di Partia (r. c. 171–138 a.C.) l'Impero partico si espanse, conquistando la Media e la Mesopotamiaa danno dei Seleucidi. [3] Era retto dalla dinastia arsacide, fondata da Arsace I,[4] capo della tribù nomade scitico-iranica dei Parni, che fondò l'Impero a metà del III secolo a.C. conquistando la Partia,[5] nel nord-est dell'Iran, una satrapia allora in rivolta contro l'Impero seleucide. [79] Sebbene inseguito dai Parti, l'esercito di Antonio, che si stava nel frattempo ritirando attraverso l'Armenia, riuscì alla fine, seppur con gravi perdite, a raggiungere la Siria. [112] I Romani infine posero reggimenti di arcieri a cavallo (sagittarii) e persino catafratti corazzati a difesa delle loro province orientali. [241] Altre fonti partiche adoperate per ricostruire la loro cronologia comprendono tabelle astronomiche in caratteri cuneiformi e colophon rinvenuti a Babilonia. Re rivale contro Osroè I, Parthamaspates, Sinatruces II e Mithridates V. Unì con successo Parthia nel 140. [74] In Giudea, le forze ebraiche pro-romane condotte da Ircano II, Fasaele, e Erode furono sconfitte dai Parti e dal loro alleato ebraico Antigono II Mattatia (r. 40–37 a.C.); quest'ultimo fu incoronato re di Giudea mentre Erode fuggiva nella sua fortezza a Masada. [22] Volgendosi in seguito contro i Seleucidi, Mitridate invase la Media e occupò Ecbatana nel 148 o nel 147 a.C.; la regione era stata destabilizzata da una recente soppressione seleucide di una rivolta locale condotta da Timarco. In un primo momento il successo arrise ai Seleucidi: il generale partico Indate fu sconfitto presso il Grande Zab, a cui seguì una rivolta locale nella quale il governatore partico di Babilonia rimase ucciso; dopo aver sconfitto i Parti in tre battaglie, Antioco conquistò Babilonia e occupò Susa, dove batté moneta. [251] In contrasto con le storie greche e romane, le prime storie cinesi adottarono un punto di vista più neutrale quando descrivevano la Partia,[252] sebbene l'abitudine dei cronisti cinesi di copiare da opere più vecchie renda difficoltosa la ricostruzione dell'ordine cronologico degli avvenimenti. [224] Sebbene l'iwan fosse già noto persino anteriormente al periodo achemenide e adoperato in strutture più piccole e sotterranee, furono i Parti i primi a costruirli su scala monumentale. [72] Il triumviro Marco Antonio non fu in grado di condurre la difesa romana contro la Partia a causa della sua partenza per la Italia, dove ammassò le sue forze per scontrarsi con il rivale Ottaviano, e alla fine condusse negoziazioni con lui a Brindisi. [159] La cavalleria leggera era, invece, reclutata tra il popolo ed era costituita soprattutto da arcieri a cavallo; essi indossavano in battaglia una semplice tunica e dei pantaloni. [154] Vi era un corpo di guardia armata permanente a difesa della persona del re, comprendente nobili, servi e mercenari, tale corpo era molto esiguo. Ricerca - Definizione. Pacoro fu ucciso durante la battaglia, e le sue forze si ritirarono oltre l'Eufrate. [210], L'influenza culturale ellenistica, tuttavia, non scomparve del tutto dall'Impero partico, e vi è evidenza che gli Arsacidi assistevano a spettacoli teatrali greci. [81] Successivamente il triumviro tentò di ottenere un'alleanza con Artavasde I di Media Atropatene, le cui relazioni con Fraate IV si erano recentemente deteriorate. I conflitti tra le due potenze, combattuti in Armenia, Siria e in Mesopotamia, finirono in nulla, e nessun contendente riuscì a togliere territori stabilmente all'altro. Le fonti native partiche, scritte in partico, greco, nonché in numerosi altri idiomi, sono assai poche se comparate a quelle sasanidi o achemenidi. ✍ Fai clic su una parola per ottenere la sua definizione. [242] Fonti scritte indigene comprendono inoltre iscrizioni in pietra, pergamene e papiri, oltre a ostraca di ceramica. II.2, The Silk Road: Two Thousand Years in the Heart of Asia, The Role of the Sogdians as Translators of Buddhist Texts, Selections from the Han Narrative Histories, caratteri adoperati dalla cancelleria imperiale aramaica, Baxter-Sagart Old Chinese reconstruction (Version 1.00, 20 Feb. 2011) | CRLAO, EHESS, Iscrizione del potere dell'Impero partico, Civiltà di Jiroft (3000 a.C.-V secolo a.C.), Conquista islamica della Persia (650-934), Cronologia delle campagne partiche di Traiano, Campagne partiche di Traiano (114 ~ 117 d.C.), Cronologia delle campagne partiche di Lucio Vero, Quinto Antistio Advento Postumio Aquilino, Campagne partiche di Lucio Vero (162 ~ 166 d.C.), https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Impero_partico&oldid=117720515, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, grano, cereali, allevamento, metalli preziosi, satrapi, proprietari terrieri, cavalieri, commercianti, artigiani, contadini, schiavi. Quando quella città si rivoltò contro il dominio dei Parti nel 35–36 d.C., gli Ebrei furono di nuovo espulsi, stavolta dai locali Greci e Aramei. Nel 35 d. C. l'imperatore Tiberio lo pose a capo di una spedizione contro il re partico Artabano III; i Romani conquistarono Seleucia e Tiridate III fu incoronato re. [25], Mentre Hecatompylos era stata la prima capitale dei Parti, Mitridate scelse come proprie residenze reali Mithradatkert (Nisa, nel Turkmenistan), dove furono costruiti i sepolcri dei re arsacidi, Seleucia al Tigri, Ecbatana, e Ctesifonte, una nuova città da lui stesso fondata. [223] Venivano realizzati bassorilievi sulla roccia, affreschi, e persino graffiti. [174] Altre importanti città di quella che una volta rappresentava una satrapia dell'Impero degli Achemenidi, e quindi territorio originario degli antichi Parthi erano: Calliope e Issatis (nella parte occidentale, a protezione dei Medi),[175] Pyropum (nella parte sud-est),[174] Maria (a sud-est),[174] Arsace ed Alexandria (nella regione della Nisiaea). [186], L'estensione del patronato arsacide del Zoroastrismo è dibattuto nella storiografia moderna: il Mazdaismo si era evoluto in una prima forma di Zoroastrismo già in epoca partica, ma non è chiaro fino a quale portata la corte arsacide aderì a questa religione. La retroguardia dell'esercito di Antonio fu tuttavia attaccata da un esercito partico condotto da Fraate IV in persona, e anche se l'arrivo di rinforzi permise alla retroguardia di Antonio di salvarsi, l'attacco costò molto caro ai Romani: non solo circa 10 000 soldati dell'esercito di Antonio risultarono uccisi nel corso dello scontro, ma i Parti riuscirono a distruggere le armi d'assedio che avrebbero dovuto essere impiegate per l'assedio di Praaspa; inoltre, il rovescio indusse Artavasde e la sua cavalleria armena ad abbandonare le forze del triumviro. [81] In seguito alla partenza del triumviro, l'alleato dei Parti Artaxias II salì di nuovo al trono di Armenia. [160] La cavalleria leggera e pesante partica giocarono un ruolo decisivo nella Battaglia di Carre dove una forza persiana sconfisse un esercito romano di molto maggiore in numero condotto da Crasso. [239], Le fonti di maggior valore per la ricostruzione di una accurata cronologia dei re arsacidi sono i dracma di metallo fatte battere da ogni re. [63] Contando su un convoglio di circa 1 000 cammelli, gli arcieri a cavallo partici venivano costantemente riforniti di frecce. Parte della dinastia Arsacide, ma relazione sconosciuta. Mattonelle: Formato 9,5 x 9,5; Provvisto di gancio e rivestimento posteriore antigraffio Nipote di Fraate IV, fu catturato dai Romani e condotto come ostaggio a Roma. [118] L'anno successivo, Traiano invase la Mesopotamia trovando una minima resistenza dal solo Meharaspes di Adiabene: i Parti non avevano sufficienti forze per opporsi all'invasione romana in quanto Osroe era impegnato in una guerra civile in oriente contro Vologase III. fu re dei parti in 6 lettere: altre possibili soluzioni. Dopo l'annessione del territorio dei Medi (155 a. C.), fu aperta la via verso la Mesopotamia. [258] Altra informazione importante trasmessa dallo Shiji è la menzione che i Parti registravano la loro storia "scrivendo orizzontalmente su strisce di cuoio", ovvero, su pergamene.

Ci Sarò Sempre Per Te Frasi, Attori Americani Laureati, Basilica San Marco Veneto Inside, Haccp Normativa Abbigliamento, Chopin Valzer Op 64 N 1 Pdf, Andrea Doria Principe Di Melfi,